Benvenuto nel sito del Comune di Saronno - clicca per andare alla home page
motore di ricerca
Piazza della Repubblica,7 - 21047 Saronno (VA)
P.I. 00217130129 Tel. +39 02-967101 Fax +39.02-96701389
Posta Elettronica Certificata comunesaronno@secmail.it

Fascia Sindaco

 

Informazioni e modalita’ per la presentazione delle candidature

 

Per la presentazione delle candidature, è necessaria la produzione di  una

 

 

Dichiarazione di presentazione di lista di candidati al Consiglio Comunale e della collegata candidatura alla carica di Sindaco

 

La lista dei candidati va presentata con dichiarazione scritta su appositi moduli riportanti il contrassegno di lista

( vd fac-simile   modello allegato 1   modello allegato 2 )

 

 

ATTENZIONE: i modelli base e integrativi allegati, sono solo fac-simili non utilizzabili per la raccolta di sottoscrizioni. Gli originali potranno essere ritirati presso l’ufficio elettorale.

Si ricorda che la raccolta delle firme non può essere effettuata su fogli mobili separati che non riportino le indicazioni del contrassegno di lista e il nome dei candidati. Le formalità di sottoscrizione della lista hanno, infatti, la finalità di assicurare la piena consapevolezza dei sottoscrittori in ordine ai candidati cui si riferisce.

 

 

Ogni lista deve comprendere un numero di candidati (non superiore a 30 e non inferiore a 20.)

 

 

I candidati compresi nella lista devono essere contrassegnati con un numero d’ordine progressivo.

 

Con la lista deve anche essere presentato il nome e cognome del candidato alla carica di sindaco.

 

Di tutti i singoli candidati, sia alla carica di sindaco sia a quella di consigliere comunale, compresi nella lista deve essere indicato il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita.

 

Per i candidati alla carica di consigliere comunale che siano cittadini dell’Unione Europea, deve essere specificato anche lo Stato di cui siano cittadini.

 

Detta dichiarazione deve contenere i requisiti sostanziali che la legge stessa richiede.

Detti requisiti sono:

 

a)  Numero dei presentatori

 

La dichiarazione di presentazione delle liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature alla carica di sindaco deve essere sottoscritta da non meno di 175 e da non più di 350 elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune di Saronno.

 

 

Le sottoscrizioni sono nulle se anteriori al 180° giorno precedente il termine finale fissato per la presentazione delle candidature.

 

E’ opportuno sottolineare che nessun elettore può sottoscrivere più di una dichiarazione di presentazione di lista pena ammenda da 200 a 1.000 euro.

 


 

b)  Sottoscrizione da parte dei presentatori

 

 

La firma degli elettori presentatori  deve essere apposta sui suddetti appositi moduli riportanti il nome, cognome, luogo e data nascita di ognuno dei sottoscrittori nonché le modalità di identificazione degli stessi.

 

 

La firma di ogni sottoscrittore, in ogni caso, deve essere autenticata da: notaio, giudice di pace, cancelliere e collaboratore delle cancellerie delle corti d’appello, dei tribunali e delle sezioni distaccate dei tribunali, segretario delle procure della Repubblica, presidente della provincia, sindaco, assessore comunale, assessore provinciale, presidente del consiglio comunale, presidente del consiglio provinciale, presidente del consiglio circoscrizionale, vice presidente del consiglio circoscrizionale, segretario comunale, segretario provinciale, funzionario incaricato dal sindaco, funzionario incaricato dal presidente della provincia nonché consigliere provinciale o consigliere comunale che abbia comunicato la propria disponibilità, rispettivamente, al presidente della provincia o al sindaco.

 

L’autenticazione deve essere redatta con le modalità di cui all’art. 21, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445.

Le autenticazioni sono nulle se anteriori al 180° giorno precedente il termine fissato per la presentazione delle candidature.

 

 

Si rammenta che i suddetti pubblici ufficiali dispongono del potere di autenticare le sottoscrizioni stesse esclusivamente nel territorio di competenza dell’ufficio di cui sono titolari.

 

I funzionari sono incaricati delle autentiche solo all’interno del Palazzo Comunale e negli orari di servizio.

 


 

c)  Indicazione dei delegati incaricati di designare i rappresentanti di lista e di dichiarare il collegamento.

 

La dichiarazione di presentazione di lista deve contenere anche l’indicazione di due delegati, incaricati di assistere alle operazioni di sorteggio delle liste, di designare i rappresentanti di lista presso ogni seggio elettorale e presso l’Ufficio centrale nonché di dichiarare il collegamento con il candidato alla carica di sindaco.

Nulla vieta che la scelta dei delegati cada su persone che siano anche presentatori o candidati.

 


A corredo di tale dichiarazione di presentazione di lista devono essere allegati i seguenti documenti:

 

A) Certificati attestanti che i presentatori delle liste dei candidati sono iscritti nelle liste elettorali del Comune di Saronno

 

Ogni lista dei candidati deve essere corredata dai certificati comprovanti l’iscrizione dei sottoscrittori quali elettori del Comune di Saronno, ivi compresi i cittadini dell’Unione Europea residenti nel comune. Tali certificati  debbono essere rilasciati dall’Ufficio Elettorale del comune nel termine improrogabile di 24 ore dalla richiesta.

 


 

B) Dichiarazione di accettazione della candidatura alla carica di sindaco, firmata ed autenticata. (vd modello allegato)

 

Con la lista deve essere presentata anche la dichiarazione di accettazione della candidatura da parte di ogni candidato carica di sindaco.

 

 

All’atto della presentazione della lista, ciascun candidato alla carica di sindaco deve dichiarare di non aver accettato la candidatura in altro Comune e di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 58 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267.

 

 

Art. 58 ? 1. Non possono essere candidati alle elezioni provinciali, comunali e circoscrizionali e non possono comunque ricoprire le cariche di presidente della provincia, sindaco, assessore e consigliere provinciale e comunale, presidente e componente del consiglio di amministrazione dei consorzi, presidente e componente dei consigli e delle giunte delle unioni di comuni, consigliere di amministrazione e presidente delle aziende speciali e delle istituzioni di cui all’art. 114, presidente e componente degli organi esecutivi delle comunità montane:

a)  coloro che hanno riportato condanna definitiva per il delitto previsto dall’art. 416-bis del codice penale o per il delitto di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope di cui all’art. 74 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990 n. 309 o per un delitto di cui all’art. 73 del citato testo unico, concernente la produzione o il traffico di dette sostanze, o per un delitto concernente la fabbricazione, l’importazione, l’esportazione, la vendita o cessione, nonché, nei casi in cui sia inflitta la pena della reclusione non inferiore ad un anno, il porto, il trasporto e la detenzione di armi, munizioni o materie esplodenti, o per il delitto di favoreggiamento personale o reale commesso in relazione a taluno dei predetti reati;

b)  coloro che hanno riportato condanna definitiva per i delitti previsti dagli artt. 314, primo comma (peculato), 316 (peculato mediante profitto dell’errore altrui), 316-bis (malversazione a danno dello Stato), 317 (concussione), 318 (corruzione per un atto d’ufficio), 319 (corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio), 319-ter (corruzione in atti giudiziari), 320 (corruzione di persona incaricata di un pubblico servizio) del codice penale;

c)  coloro che sono stati condannati con sentenza definitiva alla pena della reclusione complessivamente superiore a sei mesi per uno o più delitti commessi con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti ad una pubblica funzione o a un pubblico servizio diversi da quelli indicati nella lettera b);

d)  coloro che sono stati condannati con sentenza definitiva ad una pena non inferiore a due anni di reclusione per delitto non colposo;

e)  coloro nei cui confronti il tribunale ha applicato, con provvedimento definitivo, una misura di prevenzione, in quanto indiziati di appartenere ad una delle associazioni di cui all’art. I della legge 31 maggio 1965 n. 575, come sostituito dall’art. 13 della legge 13 settembre 1982 n. 646;

2. Per tutti gli effetti disciplinati dal presente articolo e dall’art. 59 la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale è equiparata a condanna.?

 

 

Ciascun candidato alla carica di sindaco deve dichiarare inoltre con quale lista o le liste  presentate per l’elezione del consiglio comunale è collegato. Tale dichiarazione ha efficacia solo se convergente con analoga dichiarazione presentata dai delegati delle liste interessate (vedi punto D)

 

 

La dichiarazione deve essere firmata dal candidato e autenticata  da un pubblico ufficiale secondo le modalità come da parag. b) Sottoscrizione da parte dei presentatori.

 


 

C) Dichiarazione di accettazione della candidatura alla carica di Consigliere Comunale, firmata ed autenticata. (vd modello allegato)

 

Con la lista deve essere presentata anche la dichiarazione di accettazione della candidatura da parte di ogni candidato alla carica di Consigliere Comunale.

 

All’atto della presentazione della lista, ciascun candidato alla carica di Consigliere Comunale deve dichiarare di non aver accettato la candidatura in più di una lista nello stesso Comune né in più di due Comuni qualora le elezioni avvengano nello stesso giorno e di non essere consigliere in carica di altro Comune. Chi è stato eletto in un Comune non può infatti presentarsi candidato in altri Comuni.

Deve altresì dichiarare di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 58 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267.

 

 

La dichiarazione deve essere firmata dal candidato e autenticata  da un pubblico ufficiale secondo le modalità come da parag. b) Sottoscrizione da parte dei presentatori.

 


 

D) Dichiarazione dei delegati della presente lista di candidati di collegamento al candidato alla carica di Sindaco, firmata ed autenticata.

  (vd modello allegato)

 


 

E) Certificato attestante che i candidati alla carica di Sindaco ed i candidati alla carica di Consigliere Comunale sono elettori in un Comune della Repubblica.

 

L’atto di presentazione delle candidature deve essere corredato dei certificati nei quali si attesta che i candidati sono iscritti nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.

 


 

F) Dichiarazione sottoscritta dal presidente o dal segretario del partito o gruppo politico o dai presidenti o segretari regionali o provinciali di essi, che tali  risultino per attestazione dei rispettivi presidenti o segretari nazionali ovvero da rappresentanti all’uopo da loro incaricati con mandato autenticato da notaio, attestante che le liste o le candidature sono presentati in nome e per conto del partito o gruppo politico stesso.

 

Tale dichiarazione deve essere allegata solo nel caso di uso di contrassegni di lista riproducenti simboli o elementi caratterizzanti di simboli usati tradizionalmente da partiti presenti in Parlamento.

 


 

G) Modello del contrassegno della lista.

 

Il candidato alla carica di sindaco dovrà essere affiancato dal contrassegno o dai contrassegni delle liste collegate.

 

Il modello del contrassegno dovrà essere presentato in triplice esemplare e potrà essere anche figurato, e sarà riprodotto sulle schede di votazione con i colori del contrassegno depositato.

 

I predetti contrassegni saranno riprodotti sul manifesto recante le liste dei candidati e sulle schede di votazione.

 

Affinché la Commissione elettorale circondariale non ricusi il loro contrassegno, i presentatori dovranno, nel proprio interesse, evitare che esso sia identico o possa facilmente confondersi con quello di altra lista già presentata o con quello notoriamente usato da partiti o raggruppamenti politici cui sono estranei i presentatori medesimi; l’uso dei contrassegni di lista riproducenti simboli o elementi caratterizzanti di simboli usati tradizionalmente da partiti presenti in Parlamento  può avvenire a condizione della presentazione della dichiarazione di cui al punto F).

E’ vietato l’uso di contrassegni che riproducono immagini o soggetti di natura religiosa (immagini della Vergine, dei Santi, ecc.).

 

Per evitare inconvenienti e difficoltà nella riproduzione dei contrassegni sulle schede, si ritiene opportuno  che i contrassegni siano disegnati su carta lucida, con inchiostro di china o tipografico, in due misure diverse (tre copie per ogni misura), rispettivamente circoscritti uno da un cerchio del diametro di cm. 10 (per il manifesto) e l’altro da un cerchio del diametro di cm. 3 (per le schede). N.B. La circolare min. 45/2009 in attuazione della legge n. 26 del 25/03/2009 ha modificato il diametro da 2 a 3 cm. Si tenga presente che anche eventuali diciture facenti parte del contrassegno dovranno risultare circoscritte dal cerchio.

 


 

H) Copia del programma amministrativo.

 

Congiuntamente alla lista dei candidati al consiglio comunale ed al nominativo del candidato alla carica di sindaco, deve essere presentata copia del programma amministrativo ai fini dell’affissione all’albo pretorio del Comune a cura della Segreteria Comunale.

 


 

I) Bilancio preventivo di spesa. (vd modello allegato)

 

Ai sensi dell’art. 6 dello Statuto  del  Comune di Saronno i candidati alla carica di Sindaco devono produrre una previsione delle spese elettorali come allegato al proprio programma elettorale; tale dichiarazione avrà importanza meramente indicativa e non vincolante.

 

Si rammenta inoltre che entro trenta giorni dal primo Consiglio comunale dovrà essere depositato presso la Segreteria Comunale il rendiconto delle spese sostenute per la campagna elettorale che sarà a disposizione di chiunque voglia prenderne visione, esso inoltre sarà affisso all’Albo Pretorio  per 90 giorni e ne sarà data adeguata pubblicità sul periodico comunale.

 


 

Esenzione dalle imposte di bollo

 

Gli atti e i documenti richiesti dalla legge a corredo della dichiarazione di presentazione delle candidature sono esenti da bollo.

 

 

Presentazione delle candidature

 

 

Modalità di presentazione

 

La presentazione deve essere fatta alla Segreteria del Comune per il quale le candidature vengono proposte e può essere effettuata dagli esponenti dei partiti o dei gruppi politici, ovvero da uno o più dei candidati o dei sottoscrittori della lista stessa, o dai delegati di lista.

 

Al fine di agevolare la corretta presentazione delle liste e delle candidature e il successivo esame delle stesse da parte della Commissione Elettorale Circondariale, si rammentano qui di seguito alcuni accorgimenti già adottati positivamente in occasione di precedenti consultazioni elettorali facendo presente che il mancato rispetto di alcuni di essi può essere causa di esclusione della lista.

 

Si raccomanda di

 

1. raccogliere le firme dei sottoscrittori delle liste esclusivamente su modelli base e integrativi che riportino per intero i dati anagrafici dei candidati e il contrassegno di lista;

 

2. procedere alla compilazione dell’elenco dei candidati, almeno sul modello base, in stampatello se  compilati a mano,  ciò per assicurare una perfetta lettura dei dati; di indicare per le candidate donne, ove lo ritengano opportuno, il proprio cognome seguito dalla eventuale dicitura coniugata con/vedova  _

 

3. assicurare per ciascun candidato che i dati identificativi  riportati nei modelli corrispondono esattamente con quanto riportato sulla dichiarazione di accettazione della candidatura e sul relativo certificato di iscrizione nelle liste elettorali;

 

4. procedere alla compilazione dei dati anagrafici dei sottoscrittori sia sui modelli base che sugli allegati, in stampatello in modo chiaro, ciò per favorire l’identificazione del sottoscrittore al fine del rilascio della certificazione elettorale;


5. presentare all’Ufficio Elettorale per la richiesta dei certificati elettorali esclusivamente modelli di raccolta firma già completi dell’autentica di sottoscrizione, nonché di trasmetterli al suddetto ufficio tempestivamente, man mano che vengono singolarmente compilati, garantendo così il miglior rispetto dei tempi per il rilascio della certificazione;

 

6. verificare, prima della presentazione della lista che il numero complessivo delle sottoscrizioni autenticate non sia inferiore a 175 o superiore a 350 previsto per la validità della lista stessa;

 

7. controllare che i candidati non risultino sottoscrittori della propria lista, dovendosi in caso contrario considerare le loro firme come non apposte;

 

8. verificare che i sottoscrittori non abbiano già sottoscritto altra lista di candidati per la medesima elezione.

 

 

Termini, iniziale  e finale, per la presentazione delle candidature

 

 

La presentazione delle candidature alla carica di sindaco e delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale con i relativi allegati deve essere effettuata, durante il normale orario d'ufficio, dalle ore 8,00 di venerdì 26/02/2010 alle ore 12 di sabato 27/02/2010.

La segreteria rimarrà aperta per tali incombenze il giorno 26/02/2010, dalle ore 8,00 alle ore 20,00 e il giorno 27/02/2010 dalle ore 8,00 alle ore 12,00.

ultima modifica:  14/01/2010
Municipio
Uffici Comunali
La Città
Servizi Online
Siti Correlati
Calendario Eventi
<< dicembre 2014 >>
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
             
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl © 2014